sezione P                                           Indice sezione  P-Q                               Indice generale

Poggio Salamartano: il legittimo proprietario (1775)

In una supplica indirizzata al granduca Leopoldo I°, il canonico fucecchiese don Giulio Taviani sosteneva che il Poggio Salamartano apparteneva al Comune di Fucecchio e non ai padri conventuali francescani che dal 1299 si erano insediati nell'ex Monastero vallombrosano di S. Salvatore che si trova appunto sul Poggio Salamartano.
Il granduca, stizzito per l'ennesima querelle avanzata dal nostro canonico, invitò il nostro Gonfaloniere (sindaco) a dirimere una volta per sempre il problema della proprietà del Poggio Salamartano.
Il Gonfaloniere, messo alle strette dal granduca, convocò il guardiano dei francescani conventuali di S. Salvatore e lo invitò ad esibire documenti idonei ad attestare la loro proprietà sul Poggio Salamartano.
Il guardiano mise sotto gli occhi del Gonfaloniere l'Atto di donazione datato 23 settembre 1299 e rogato dal notaio imperiale Niccolò Viviani. Da questo Atto risultava che nel 1299 l'ex monastero di S. Salvatore in Fucecchio apparteneva alle clarisse del Convento di Gattaiola in Lucca che lo avevano ottenuto il 18 marzo 1258 da papa Alessandro IV°.
Con l'atto di donazione del 23 settembre 1299 la badessa di Gattaiola ed episcopessa di Fucecchio donava ai frati conventuali
" un pezzo di terra sopra il quale era situata la badia (monastero) di S. Salvatore colla chiesa, chiostro e cimitero alla medesima annesso e con TUTTO IL POGGIO e orto e sue appartenenze ".
Il cancelliere del Gongaloniere certificò che l'Atto di donazione era legalmente valido ossia autentico. Da questo Atto risultava chiaramente che il Poggio Salamartano apparteneva ai frati conventuali.
Perché le clarisse di Gattaiola avevano donato ai conventuali tutti quegli immobili?
Perché non potevano venderli e perché la loro manutenzione richiedeva delle spese non indifferenti.
Le monache, però, si erano tenute tutti i poderi ed altri immobili che garantivano loro delle cospicue entrate.




fucecchionline.com  di  G. Pierozzi  ®  2002 / 2015

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità esclusivamente sulla base della disponibilità del materiale.
Pertanto, non è un prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della L. n. 62 del 7 marzo 2001

 


riproduzione vietata senza l'autorizzazione del legittimo proprietario