sezione P                                           Indice sezione  P-Q                               Indice generale

Pievani in lizza per il posto (1649)

Per diventare pievano (parroco) della nostra pieve di S. Giovanni Battista (Collegiata), a partire dal 1622, occorreva vincere un concorso che si svolgeva in Curia a S. Miniato.
Il 25 novembre 1649 morì il pievano Simone Fanciullacci. Prima di morire, contravvenendo alle disposizioni diocesane, designò quale suo successore il nipote don Cristoforo Cicci.
Il vescovo non ritenne valida la designazione del defunto pievano e, in attesa di espletare il concorso, nominò reggente pro-tempore don Luca Montanelli.
Nel frattempo don Cristoforo Cicci, che doveva disporre di notevoli pezze di appoggio a Roma, fece ricorso alla Santa Sede.
Nel 1650 venne bandito il concorso per il posto di pievano a Fucecchio. Risultò vincitore don Francesco Ringhieri.
Il Ringhieri, però, non volle prender subito possesso della pieve di S. Giovanni Battista perché sapeva che il Cicci godeva di grossi appoggi in Vaticano. Il Ringhieri, prima di prender possesso della parrocchia, voleva conoscere l'esito del ricorso avanzato dal Cicci presso la Santa Sede.
In autunno (del 1650) il vescovo venne in visita pastorale a Fucecchio. Ad attenderlo col baldacchino c'era il supplente don Luca Montanelli. Il Cicci ed il Ringhieri se ne stettero appartati.
Al termine della visita pastorale giunse il responso della Santa Sede: era stato accolto il ricorso di don Cristoforo Cicci che prese possesso della nostra Pieve il 12 novembre 1650.




fucecchionline.com  di  G. Pierozzi  ®  2002 / 2015

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità esclusivamente sulla base della disponibilità del materiale.
Pertanto, non è un prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della L. n. 62 del 7 marzo 2001

 


riproduzione vietata senza l'autorizzazione del legittimo proprietario