sezione P                                           Indice sezione  P-Q                               Indice generale

Parco (il) della Rimembranza di Massarella viene ripristinato (1990)

Sabato 19 maggio 1990, per iniziativa degli scolari della classe quinta di Massarella e del loro insegnante Mario Catastini, Ŕ stato ripristinato il Parco della Rimembranza di Massarella reso inagibile dalla incuria dell'Amministrazione Comunale. Il grido di allarme era stato lanciato dalla professoressa Anna Maria Biagi Cabitza attraverso le colonne del bollettino parrocchiale Massapiscatoria.
Questo il PROGRAMMA della cerimonia di ripristino:

- Alle ore 17,30 la Corale Parrocchiale, sistemata sotto il portichetto a tre arcate della scuola pubblica di Massarella, ha eseguito sotto la direzione del parroco Don Ferdinando Santonocito un repertorio di canti della Prima Guerra Mondiale.
Erano presenti, nel cortile della scuola, seduti su panche e sedie messe a disposizione della locale Contrada, ex combattenti della Prima e della Seconda Guerra Mondiale con divise, stendardi e bandiere, il Maresciallo dei carabinieri, il sindaco Antonio Marrucci, gli alunni della quinta casse della scuola pubblica, gli alunni delle prime quattro classi della Scuola Familiare con le loro insegnanti, alcuni dirigenti della Cassa di Risparmio di S. Miniato con le loro consorti e moltissimi massigiani.

- Al termine dei canti si Ŕ formato un corteo che, preceduto dalla Filarmonica di Bientina pagata con i soldi raccolti dagli alunni della classe quinta,si Ŕ portato davanti al Parco della Rimembranza.

- Qui, sotto la regia dell'ex combattente Angiolo Marini, hanno avuto luogo
- l'alzabandiera issata su di un pennone all'ingresso del Parco;

- lo scoprimento e la benedizione della lapide commemorativa in pietra serena donata dal marmista Del Bubba Ugo;

- l'appello dei caduti di Massarella per ognuno dei quali era stata preparata una targa di alluminio recante il nome del caduto (donata dalla ditta Silla) ed attaccata al fusto dei cipressi con nastrino tricolore;

- una breve orazione pronunciata dal parroco e dal sindaco.

Dopo la commovente cerimonia tutti i presenti sono ritornati nel cortile della scuola per consumare la cena offerta dalla Cassa di Risparmio di S. Miniato e preparata dai genitori degli scolari organizzatori.
Il piatto d'obbligo: la zuppa di pane.




fucecchionline.com  di  G. Pierozzi  «  2002 / 2015

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicitÓ esclusivamente sulla base della disponibilitÓ del materiale.
Pertanto, non Ŕ un prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della L. n. 62 del 7 marzo 2001

 


riproduzione vietata senza l'autorizzazione del legittimo proprietario