sezione P                                           Indice sezione  P-Q                               Indice generale

Palazzo Delegazione di Governo (1859)

La Delegazione di Governo, al tempo del Risorgimento, era una Questura politica che teneva d'occhio i sovversivi, coloro cioè che avversavano la classe governante.
Questa struttura poliziesca venne impiantata a Fucecchio nel 1850. La sua sede iniziale fu realizzata al piano terra dell'ex Palazzo Galleni di Via Castruccio. Dell'ex Palazzo Galleni erano diventati proprietari i Comparini, gli amministratori dei beni Galleni.
La Delegazione di Governo esercitava i suoi compiti di vigilanza politica nei comuni di Fucecchio, Cerreto Guidi, Vinci, Santa Croce, Castelfranco, S. Maria a Monte e Montecalvoli.
Gli uffici in Via Castruccio non piacevano per niente al Delegato di Governo. Egli pretendeva un Palazzo intero ubicato nell'attuale piazza Vittorio Veneto. Le sue continue lamentele indussero il nostro Comune a costruirgli un Palazzo in piazza Vittorio Veneto, quello che oggi ospita il Liceo Scientifico.
Nel 1855 gli uffici comunali vennero trasferiti da piazza Vittorio Veneto nel Palazzo Montanelli-Ducci di via La Marmora. Nel medesimo anno venne acquistata la casa ex Cocchi contigua al palazzo comunale abbandonato.
Nel 1856 vennero demoliti entrambi gli edifici, l'ex palazzo comunale e la Casa ex Cocchi, e venne dato inizio alla costruzione del Palazzo della Delegazione di Governo. I lavori durarono tre anni.
Il Palazzo della Delegazione di Governo venne inaugurato nel gennaio del 1859. Il Delegato se lo godette per soli tre mesi. Anche lui, come il granduca Leopoldo II, dovette fare i fagotti ed andarsene per sempre.




fucecchionline.com  di  G. Pierozzi  ®  2002 / 2015

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità esclusivamente sulla base della disponibilità del materiale.
Pertanto, non è un prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della L. n. 62 del 7 marzo 2001

 


riproduzione vietata senza l'autorizzazione del legittimo proprietario