sezione P                                           Indice sezione  P-Q                               Indice generale

Pala del Botticini Francesco (1495)

Nel 1495 la Compagnia della Madonna della Croce commission˛ al pittore fiorentino Francesco Botticini una pala con la Vergine e 4 Santi per collocarla sull'altare della sua cappella addossata al lato sinistro della chiesa di S. Salvatore.
Al legnaiolo fucecchiese Lorenzo di Bartolo venne affidato l'incarico di preparare la tavola che venne poi consegnata al Botticini, a Firenze.
Il dipinto venne a costare 80 fiorini d'oro, pagati ratealmente e quasi tutti in natura (grano).
Il contratto fu preparato da Pavolo da Fucecchio.
Il quadro Ŕ stilisticamente avvicinabile al Botticelli, al Verrocchio e a Filippo Lippi.
Nel 1783 la Compagnia della Madonna della Croce fu soppressa e i suoi beni, tra cui la pala del Botticini, furono assegnati al Capitolo della Collegiata.
Nel 1856 il Capitolo della Collegiata decise di vendere la pala del Botticini a causa del suo decadimento estetico. Il dipinto fu acquistato dal collezionista pisano Giuseppe Toscanelli. Da Pisa la pala del Botticini, restaurata, Ŕ finita al Metropolitan Museum di New York.
Nel 1996, grazie ai buoni uffici dell'architetto Kim Pacini, una copia fotografica a colori della pala del Botticini, su legno, Ŕ appesa alla parete destra della ex Cappella della Madonna della Croce sul Poggio Salamartano.




fucecchionline.com  di  G. Pierozzi  «  2002 / 2015

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicitÓ esclusivamente sulla base della disponibilitÓ del materiale.
Pertanto, non Ŕ un prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della L. n. 62 del 7 marzo 2001

 


riproduzione vietata senza l'autorizzazione del legittimo proprietario