sezione O                                           Indice sezione  O                               Indice generale

Ordinamento del Comune nel 1187

Fucecchio diventò un Comune, per concessione di Enrico VI°, figlio dell'Imperatore Federico Barbarossa, nel 1187.
Questo evento segnò la fine del feudalesimo nel nostro territorio.
Da chi veniva esercitato il POTERE nel primo comune di Fucecchio?

1- L'amministrazione ordinaria veniva esercitata dal CONSIGLIO MINORE formato da 26 cittadini e presieduto da 4 Anziani che erano i capi delle più importanti famiglie fucecchiesi.

2- Le pratiche di maggiore importanza vennero affidate al CONSIGLIO MAGGIORE formato da 13 rappresentanti delle classi dominanti:
- 3 consoli
- 6 deputati per le tasse
- 4 deputati per l'approvazione dei consigli
Ai consoli spettavano la firma, la spedizione dei bandi e la facoltà di riunire il CONSIGLIO.

3- Il compito di presiedere alla realizzazione delle FORTIFICAZIONI e alla loro manutenzione spettava ad un COLLEGIO formato da 12 cittadini .

Tutte le cariche duravano un mese, ma potevano essere rinnovate.
In una seconda fase, visto che l'amministrazione della Giustizia e che quella delle Finanze si erano rivelate poco efficaci, vennero apportate alcune modifiche sostanziali:
- I CONSOLI vennero sostituiti con un PODESTA' forestiero coadiuvato da
- 2 ministri consulenti
- 6 birri per l'amministrazione della giustizia
- 1 capitano con 4 soldati per la guardia del Palazzo
- 6 delegati alla riscossione delle gabelle così dislocati:
- 2 alla Porta Bernarda (Farmacia Serafini)
- 2 alla Porta Nuova (via Castruccio)
- 2 alla Porta Raimonda (palazzo Galleni)




fucecchionline.com  di  G. Pierozzi  ®  2002 / 2015

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità esclusivamente sulla base della disponibilità del materiale.
Pertanto, non è un prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della L. n. 62 del 7 marzo 2001

 


riproduzione vietata senza l'autorizzazione del legittimo proprietario