sezione O                                           Indice sezione  O                               Indice generale

Oratorio di S. Rocco (extra muros) - 1527

L'11 marzo 1525 gli Anziani ed il Vessillifero del Comune stabilirono e stanziarono una certa somma, pari a "libras duecentum denariorum" per la costruzione di un Oratorio dedicato a S. Rocco, il santo della peste, da edificarsi fuori delle mura del castello, nel luogo dove ora si trova la chiesa di S. Maria delle Vedute.
Questo Oratorio venne chiamato S. Rocco extra muros per distinguerlo da quello esistente allora in Piazza Maggiore detto comunemente Oratorio di S. Rocchino.
L'Oratorio di S. Rocco extra muros venne costruito nel 1527 e vi si accedeva passando sopra un ponticello. Sempre nel 1527 il Comune istituì l'Opera (Consiglio di Amministrazione) di S. Rocco extra muros che gestiva le entrate e la manutenzione dell'Oratorio.
Nonostante gli stanziamenti annuali del Comune, il fabbricato, a partire dal 1650, cominciò a dare segni di decadimento.
Nel 1688, a seguito di una visita pastorale, il vescovo di S. Miniato ingiunse l'interdizione dell'Oratorio se nel volgere di 4 mesi non si fosse provveduto ai lavori di restauro di cui l'Oratorio abbisognava. Naturalmente si provvide immediatamente ai lavori del caso.
Il 18 maggio 1730 vi venne traslata l'immagine della Madonna delle Vedute. Subito dopo iniziarono i lavori di riduzione dell'Oratorio in chiesa a tre navate.




fucecchionline.com  di  G. Pierozzi  ®  2002 / 2015

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità esclusivamente sulla base della disponibilità del materiale.
Pertanto, non è un prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della L. n. 62 del 7 marzo 2001

 


riproduzione vietata senza l'autorizzazione del legittimo proprietario