www.fucecchionline.com

Fucecchio: Sant'Andrea, monumenti del centro storico

Home Page INDICE
Area del Poggetto
LA PIAZZA E I PALAZZI



Piazza Cavour (1920-30)
 

Piazza Cavour, sorse nel 1852 come ampliamento della preesistente piazza Sambuca. Vennero infatti demoliti gli edifici che aggettavano su piazza Niccolini e su via Donateschi. Lungo questi due lati rimasti scoperti venne realizzato un balcone di recinzione tramite capitelli in pietra e sbarre di ferro incrociate.


piazza Cavour e via Alfredo Soldaini


Anche quest’area vanta l’antica Porta Gentile con torre di cui non si è conservata traccia e ben quattro edifici monumentali:
- il Palazzo che a partire dal 1895 ospitò la sede della neonata Pubblica Assistenza;
- l’osteria del Diluvio, l’ultimo edificio, sulla destra, di via Alfredo Soldaini. Questa fungeva anche da albergo per coloro che, non essendo benestanti, dovevano pernottare due o tre giorni a Fucecchio. Veniva frequentata anche dagli attori, di second’ordine, delle compagnie teatrali che si esibivano a Fucecchio. I primi attori e le persone ricche di passaggio pernottavano nell’albergo La Corona che si trovava in piazza Montanelli nel palazzo che ospita il negozio “Da Liù”;
- in fondo a via Alfredo Soldaini, sulla sinistra c’è il palazzo Conti che fa angolo con via Machiavelli;


via Machiavelli, la freccia indica il Largo del Conventino


- scendendo per via Machiavelli, giunti a metà, sulla destra troviamo uno slargo, detto del Conventino. Qui, all’inizio della Quaresima, il 28 febbraio del 1906, si verificò quell’incendio che costò la vita a 15 fucecchiesi. Il fatto ebbe rilevanza nazionale.


 

Home Page INDICE




fucecchionline.com 
®  2002 - 2015

Immagini della Toscana www.toscanavacanzeviaggi.it
Ospitalità in Toscana www.retetoscana.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità esclusivamente sulla base della disponibilità del materiale.
Pertanto, non è un prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della L. n. 62 del 7 marzo 2001

 


riproduzione vietata senza l'autorizzazione del legittimo proprietario